05-09-2017 ore 21:26 | Cultura - Arte
di Tiziano Guerini

Crema. Autismo e sindrome di Asperger. Al san Domenico le letture e le terapie nell'arte

Dopo la mostra di Arte terapeutica della Accademia di Brera dello scorso maggio, prosegue ora, con altri tre appuntamenti, il percorso artistico e comunicativo della Fondazione san Domenico per una conoscenza e valorizzazione della sindrome di Asperger e dell'autismo. Il primo appuntamento è al mercato Austroungarico sabato 9 settembre, inaugurazione alle ore 17, con due installazioni artistiche di Nara Anaya (pseudonimo di Alberto Zecchini, padre di Leila ragazza di13 anni con sindrome di Asperger). Ovvero storie raccontate con la partecipazione di amici (Nara Anaya and Friends) attraverso il disegno, la poesia, l’improvvisazione musicale, la fotografia, le luci colorate. In sostanza, un percorso educativo multimediale.

 

I leoni di Sebi

Il secondo appuntamento, di sabato16 settembre, con inaugurazione alle ore 17, nella galleria Arteteatro dei chiostri del san Domenico, della straordinaria mostra I leoni di Sebi di Sebastiano Colombi ragazzo soncinese autistico che con l'aiuto della famiglia e dell'insegnante di sostegno Regina Belloni, sta progressivamente aprendosi agli altri e al mondo attraverso l'arte.

 

Incontro con Fulvio Ervas

Terzo appuntamento con lo scrittore Fulvio Ervas. In programma un incontro pubblico al teatro San Domenico, sabato 23 settembre, ore 16. Emblematico il titolo: C'è bisogno di abbracci e c'è bisogno di non avere paura. Molte le collaborazioni di cui ha goduto nella circostanza la Fondazione, come ha ricordato il presidente Giuseppe Strada: dal patrocinio dell'assessorato alla Cultura della Regione Lombardia alla Comunità sociale cremasca - presente alla conferenza stampa la presidente Maria Beretta - con CremAutismo rappresentata da Loredana Guida e da Giovanna Barra, che si avvale della importante collaborazione artistica di Giuseppe Sgro. Questo articolato percorso di carattere artistico e culturale intende “aprire nuovi spazi di libertà” per tutti.  

 La redazione consiglia:

cultura - Mostre
Sessantaquattro mani, 70 nodi, centinaia di metri di nastro: non bastano i numeri a descrivere l’Opera condivisa. C’era molto di più nell’installazione estemporanea che ieri...
cultura - Arte
Letture e terapie nell’arte. Questo il tema del progetto Guardami, suddiviso in quattro eventi di grande rilevanza artistica ed etica. Il primo è curato dall’Accademia Brera,...