01-04-2017 ore 18:58 | Cultura - Arte
di Andrea Baruffi

Concorso Carlo Fayer, premiati gli artisti vincitori. Opere esposte fino al 17 aprile

“Offrire l’opportunità ai ragazzi di esprimersi attraverso l’arte e riflettere su temi importanti che riguardano la società contemporanea. Così possiamo definire il concorso dedicato alla memoria dell’artista Carlo Fayer”. Così il sindaco di Crema Stefania Bonaldi ha introdotto oggi pomeriggio la cerimonia di premiazione della quinta edizione del concorso promosso dal Rotary club Crema. Ha visto impegnati 31 studenti del liceo artistico Bruno Munari. Sono state presentate in totale 17 installazioni polimateriche, esposte nella galleria Arteatro del san Domenico fino a lunedì 17 aprile.

 

Valorizzare i talenti

Come spiegato dalla professoressa Sabrina Grossi “gli alunni hanno declinato il motto del sodalizio Il rotary al servizio dell’umanità”. Si è inoltre scelto di unire all’arte anche una sezione dedicata al design “punto d’eccellenza del liceo artistico cremasco” ha ricordato il presidente del Rotary club Crema Renato Crotti. La bontà della collaborazione instaurata tra il club di servizio e la scuola è stata messa in luce dal dirigente scolastico Pierluigi Tadi: “la sinergia instaurata incoraggia gli studenti ad esprimere i propri talenti. Nelle cinque edizioni del concorso sono state presentate 151 opere realizzate da 214 studenti”.

 

Gli artisti premiati

I quattro premi ex aequo del concorso alla memoria di Fayer sono stati consegnati a Serena Laera, Lea Albrizio, Corinna Mazza, Giulia Meroni e Laura Intropido. Menzioni speciali sono andate a Davide Rapetti, Simone Pentimone e al gruppo composto da Chiara Benelli, Noemi Stringhi, Francesca Biella e Rebecca Lobbia. La prima edizione del concorso Partum alumni fantasia, immaginazione, cultura ha visto vincitrici ex aequo le realizzazioni di Gaia Rubini e quella del gruppo formato da Valeria Cardea, Melania Deldossi e Martina Ginelli, alla quale è stata conferita anche una menzione speciale insieme a Martina Ginelli, Ilaria Brambillaschi e Stefano Rottoli.

 

Storia del concorso

Con questa edizione del concorso si chiude la convenzione quinquennale siglata tra Rotary e liceo artistico Bruno Munari. Al termine della premiazione, prima dell’inaugurazione ufficiale della mostra, è stato proiettato il video Rigenere, realizzato da studenti ed ex studenti dell’istituto, dedicato al racconto delle 14 opere premiate negli anni.

 La redazione consiglia:

cultura - Arte
Terrorismo, guerre, emigrazione ed ancora violenze su donne, uomini e bambini, solitudine, pregiudizi e malattie invisibili. Questi i principali temi sui quali hanno lavorato negli ultimi mesi i...