31-01-2018 ore 09:20 | Cronaca - Soncino
di Riccardo Cremonesi

Soncino. Minaccia aggravata, denuncia e foglio di via per un giovane di Romanengo

“Minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere”. Con questa accusa i carabinieri hanno denunciato un giovane di Romanengo. Domenica scorsa, dopo mezzanotte, sono dovuti intervenire all’esterno di un locale di Soncino per sedare “un’animata discussione tra due clienti” che rischiava di degenerare. Sul posto la pattuglia della stazione di Romanengo è riuscita a trovarne e identificarne solo uno.

 

Canzone “a sfondo razziale”

Questi ha raccontato che durante la serata karaoke era stato avvicinato da un giovane cliente che gli chiedeva di poter avere il microfono per cantare una canzone. Ha chiesto il titolo per far partire la base musicale e l’altro ha indicato “una vecchia canzone a sfondo razziale”. Il suo rifiuto ha portato a surriscaldare gli animi, al punto che i due sono usciti dal locale “per chiarirsi”.

 

Il tirapugni

Secondo il maggiore Giancarlo Carraro “il giovane che voleva cantare, ha estratto dalle tasche un tirapugni e l’ha puntato verso l’altro con fare minaccioso. Alla scena hanno assistito anche altri avventori e visto che la situazione stava degenerando, hanno deciso di chiamare il 112”. L’effetto è stato immediato: “Il giovane ha gettato a terra il tirapugni e si è allontanato velocemente”.

 

Foglio di via

I militari sono risaliti alla sua identità velocemente. L’hanno quindi denunciato “per minaccia aggravata e porto abusivo di oggetto atto ad offendere”. Visto che dalla banca dati delle forze dell’ordine è risultato avesse già assunto in passato simili iniziative in altri locali di Soncino, i militari hanno chiesto al tribunale un foglio di via della durata di tre anni.

Oggi al cinema