25-01-2018 ore 11:58 | Cronaca - Pioltello
di Riccardo Cremonesi

Pioltello. È deragliato il treno dei pendolari, si aggrava il bilancio: 3 morti, 12 feriti gravi

È salito a tre il numero delle vittime e ad almeno un centinaio di feriti, tra i quali alcuni gravissimi. Peggiora col passare delle ore il bilancio dell'incidente ferroviario avvenuto stamattina tra Segrate e Pioltello. Verso le 7 il convoglio di Trenord (10452), partito da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi, è deragliato. Al momento i vigili del fuoco ed il personale medico del 118 stanno prestando soccorso alle persone incastrate nei vagoni. Dalle prime informazioni, tra il centinaio di feriti lievi, una ragazza di Casaletto Vaprio: medicata è stata dimessa.

 

Per Crema è il treno delle 6.12 

Sui social sono migliaia i post ed i messaggi per chiedere informazioni o rassicurare amici e parenti. La situazione è in continua evoluzione. Spesso si legge "sono tra i fortunati", oppure "ogni tanto prendevo quel treno". La tragedia coinvolge tutti. Si parla di morti bianche, della scomparsa di persone che stavano raggiungendo il posto di lavoro o il luogo di studio. Partito dalla stazione di Cremona stamattina alle 5.30 si ferma a Olmeneta, Casalbuttano, Soresina, Castelleone, Madignano, Crema (6.12), Casaletto Vaprio, Capralba, Caravaggio, Treviglio, Milano Lambrate, Milano Villapizzone. L'arrivo previsto a Porta Garibaldi è alle 7.25. La circolazione dei treni tra Treviglio e Milano Porta Garibaldi è interrotta.

 

Inconveniente tecnico

Moltissime persone si sono indignate per la gestione dell'emergenza da parte di Trenord. In seguito all'incidente ha annunciato sui canali social e agli altoparlanti nelle stazioni che la circolazione tra Treviglio e Milano era interrotta "a causa di un inconveniente tecnico ad un treno". L'Ansa ha raccolto la testimonianza di un cremasco: "Andava tutto bene, all'improvviso il treno ha iniziato a tremare, poi si è sentito un boato e le carrozze sono uscite dai binari. Quasi subito abbiamo capito che cosa era successo". La Repubblica quella di Gianmarco, 25 anni, pendolare salito a Crema: "Poco prima di Pioltello il treno ha cominciato a tremare, abbiamo capito che stava per succedere qualcosa. Il treno era pieno perché a Treviglio salgono in tanti. Avrà tremato per 3-4 minuti poi è arrivata una botta. Una vettura si è staccata".

 

La ragazza cremasca

Di seguito il filmato pubblicato da La Stampa, che ha intervistato i genitori di una ragazza di Crema che viaggiava a bordo del treno deragliato a Seggiano del Pioltello. La madre racconta lo spavento: "Ci ha chiesto aiuto al telefono, poi il silenzio". La Procura di Milano ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di reato di disastro ferroviario colposo. Secondo l'Ansa i tecnici di Rete ferroviaria italia avrebbero accertato "un cedimento strutturale di circa 20 centimetri di binario, circa due chilometri più indietro rispetto al punto del deragliamento". Le indagini stabiliranno "se il cedimento del binario sia stato causa o effetto del deragliamento del treno". Sono state attivate delle linee telefoniche dedicate. I parenti dei viaggiatori possono chiedere informazioni sulle condizioni dei loro cari e sul luogo in cui si trovano (02 77.584.184 e 02 77.584.892).

 

 

SEGUONO AGGIORNAMENTI

 La redazione consiglia:

cronaca - Segrate
È di due morti, una decina di feriti gravi e un centinaio di contusi il bilancio dell'incidente ferroviario avvenuto stamattina tra Segrate e Pioltello. Verso le 7 il convoglio di Trenord...
Oggi al cinema