24-08-2017 ore 19:31 | Cronaca - Soncino
di Riccardo Cremonesi

Soncino. Debiti di gioco, un uomo di 40 anni tenta il suicidio, salvato dai carabinieri

I carabinieri di Soncino hanno tratto in salvo un uomo di 40 anni. Residente in un piccolo comune del Bresciano poco prima delle due del mattino ha chiamato il 112. Secondo i militari era in grossa difficoltà. L’operatore è riuscito a mantenerlo al telefono e a localizzare la chiamata. Come spiega il maggiore Giancarlo Carraro l’uomo è stato rintracciato in via Brescia a Soncino, sul ponte sull’Oglio. Padre di famiglia, corpulento, era in piedi sulla balaustra e stava per gettarsi nel vuoto.

 

Debiti di gioco

Ai militari ha spiegato di essere disperato. Una forte ludopatia lo ha portato a sperperare tutte le finanze, mettendo a rischio anche i familiari. Dopo alcuni minuti i carabinieri sono riusciti a metterlo in salvo. L’uomo è stato trasportato all’ospedale di Crema e trattenuto in osservazione. Medicato al pronto soccorso uno dei militari rimasto leggermente ferito.