21-10-2017 ore 19:41 | Cronaca - Dalla provincia
di Stefano Zaninelli

Dunas. I sindaci eleggono Marco Facchini. È il primo cremasco nel Cda del consorzio

Dopo mesi di battaglie, il rapporto tra Dunas e i sindaci del territorio cremasco approda a un nuovo punto di equilibrio. Lunedì 16 ottobre, nell’Aula magna della facoltà di Ingegneria a Cremona, l’assemblea dei sindaci del Consorzio di bonifica ha eletto Marco Facchini – consigliere comunale di Salvirola (nella foto a lato) – membro rappresentante del Cremasco nel consiglio d’amministrazione. Dieci i candidati iniziali, scesi a tre nell’ultima manche della selezione (tra cui il sindaco di Stagno Lombardo Roberto Mariani).

 

Dallo scontro al dialogo

Nei mesi scorsi l’introduzione di una nuova tassa da parte del Dunas ha spinto 38 amministrazioni cremasche a presentare ricorso al Tar. La battaglia legale non si è ancora conclusa, ma ha avuto una sospensione, lasciando non pochi scontenti tra le fila cremasche e la percezione del Consorzio come un’entità distante dal territorio e dalle amministrazioni locali. Con l’elezione di lunedì, Franchini è diventato il primo rappresentante cremasco nell’organo di amministrazione del Dunas; per una buona fetta di sindaci si tratta di una vittoria politica del Cremasco, oltreché un’occasione in più per far valere la propria voce negli enti pubblici.

 La redazione consiglia:

cronaca - Milano
Il Tribunale amministrativo regionale lombardo ha respinto il ricorso presentato lo scorso marzo da 38 Comuni contro il contributo di bonifica introdotto dal Consorzio Dunas. L’atto del Tar...
politica - Milano
“A nome della giunta di centrodestra, l’assessore regionale al Territorio, Viviana Beccalossi, ha detto a chiare lettere che bisogna pagare la tassa al Dunas”. Non utilizza giri di...
politica - Crema
Nuova puntata sul Consorzio Dunas. A tornare sull’argomento è il Movimento 5 Stelle. Nella nota stampa (integrale in allegato) viene “consigliato ai cittadini cremaschi di...