21-04-2017 ore 14:37 | Cronaca - Crema
di Andrea Baruffi

Dado della pace. Dall’oratorio del Duomo l’idea per educare al rispetto dell’altro

“Sei frasi che invitano ad uno stile di vita corretto. Un metodo per aiutarci a capire come amare gli altri”. Così i ragazzi del catechismo della parrocchia della Cattedrale di Crema e il parroco don Emilio Lingiardi commentano il Dado della pace e dell’amore (nell'immagine a lato una faccia del dado). Sarà posizionato nell’Aiuola della pace al parco Chiappa di via Monte di Pietà. L’inaugurazione ufficiale è in programma domenica 30 aprile alle ore 16.

 

Strumento pedagogico

Amo tutti. Ci amiamo a vicenda. Amo per primo. Amo l’altro. Perdono l’altro. Ascolto l’altro. Sono questi i “buoni comportamenti riportati sulle facce del dado. Ogni sabato – commentano i ragazzi della seconda media – a catechismo vediamo l’azione che esce dal lancio. Un impegno da mettere in pratica ogni giorno in famiglia, a scuola, con i compagni, nello sport. Quando ci ritroviamo la settimana successiva raccontiamo le difficoltà incontrate e le azioni messe ”. L’iniziativa è nata da quattro anni, raccontano le catechiste Ermanna e Micaela, “come metodo per affrontare le situazioni di bullismo ed egoismo. Un piccolo dado di cartone è stato consegnato a tutti i ragazzi del catechismo. Si ratta di un sistema pedagogico che si adatta ad ogni religione. Realizzandolo, ad esempio, abbiamo scoperto che la regola d’oro Non fare all’altro quello che non vorresti fosse fatto a te è presente in tutte le religioni”.

Oggi al cinema
Eventi del giorno