18-05-2017 ore 14:20 | Cronaca - Dalla provincia
di Ilaria Bosi

Servizi e sicurezza, Province mobilitate. Viola: “Servono norme e risorse certe"

Le Province italiane si mobilitano a difesa dei servizi e della sicurezza dei cittadini. Oggi, giovedì 18 maggio, al teatro Quirino di Roma si tiene un’assemblea a tutela dei cittadini “penalizzati dalla grave carenza dei servizi causati da tagli che la Corte dei Conti ha definito manifestamente irragionevoli”. La delegazione della provincia di Cremona sarà guidata da presidente della Provincia di Cremona Davide Viola e dai sindaci e consiglieri provinciali Rosolino Azzali, Gianni Rossoni, Alberto Sisti, Nicola Marani, Greta Ganini oltre ad alcuni dipendenti.


Risposte concrete

Secondo Viola “le difficoltà di bilancio causate da tagli e prelievi da parte dello Stato nonché le incertezze normative collegate a norme transitorie che regolano le Province post referendum, richiedono risposte concrete in tempi brevi da parte del Governo. Gravi le ripercussioni sul sistema locale, le infrastrutture ed i servizi a cittadini ed imprese. Servono norme e risorse certe, evitando questo pericoloso limbo. È una responsabilità di tutti”. Il presidente Upi, l’Unione delle province lombarde Achille Variati, ha ricordate che l’appuntamento capitolino “è uno degli eventi nazionali che negli ultimi due mesi hanno visto tutti gli amministratori in prima linea, per sostenere con forza le richieste a difesa dei territori e delle comunità”.