18-05-2017 ore 20:20 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Crema, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Arrestato un uomo di 36 anni

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Un uomo di 36 anni residente nel cremasco è stato bloccato a fatica e arrestato dalla polizia. Oggi è stato processato con rito direttissimo. Veniamo ai fatti. Ieri pomeriggio, verso le 15.30, una volante del commissariato è intervenuta in viale de Gasperi perché l'uomo, ubriaco, poco prima aveva urinato sulla vetrina di un negozio.

 

Lancio di bottiglie

Insieme agli agenti sono arrivati anche gli operatori del 118. Quando ha visto le divise l'uomo ha perso la testa. Ha scagliato alcune bottiglie di vetro contro l'ambulanza, ha attraversato la strada ed è entrato nel supermercato di fronte. Quando è uscito aveva con sé alcune bottiglie di alcolici. Come spiega il vice questore Daniel Segre “ha iniziato a insultare gli agenti e a lanciare le bottiglie contro la volante e un'auto della polizia locale, arrivata in appoggio”.

Immobilizzato con lo spray urticante
"Quando ha raccolto un coccio di bottiglia e se l'ha puntato al collo gli agenti lo hanno immobilizzato usando lo spray urticante in dotazione da poche settimane alle pattuglie del commissariato”. Trasferito in ambulanza all'ospedale Maggiore è stato medicato e trasferito in commissariato. Oggi, presso il tribunale di Cremona, è stato processato con rito direttissimo: dopo aver convalidato l'arresto, il giudice ha rinviato il processo al 25 maggio. Nel frattempo ha l'obbligo di rispettare gli arresti domiciliari.