17-08-2017 ore 16:17 | Cronaca - Cremona
di Gianni Carrolli

Cremona. Il comandante generale Del Sette in visita al Comando provinciale dell’Arma

Si è svolta lunedì 14 agosto la visita al Comando provinciale dei carabinieri da parte del comandante generale dell’Arma, Tullio Del Sette. Accompagnato dal comandante regionale Teo Luzi e accolto dal tenente colonnello Cesare Lenti, Del Sette ha incontrato 90 carabinieri provenienti da tutta la provincia, tra cui ufficiali, comandanti di stazione e il personale della sede. Come afferma il maggiore Giancarlo Carraro, il comandante “ha espresso a tutto il personale dell’Arma in servizio il proprio apprezzamento per l’impegno e la dedizione profusi nello svolgimento della quotidiana attività di controllo del territorio, di contrasto ad ogni forma di criminalità, e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”.

 

Il Corpo forestale

Riuniti presso il comando di via Vittorio Veneto, hanno partecipato al saluto anche alcuni rappresentanti dell’Associazione nazionale carabinieri di Cremona e della provincia, oltre al comandante del Gruppo carabinieri forestali, del nucleo Antisofisticazioni e sanità e dell’Ispettorato del Lavoro. Proprio il gruppo dei forestali è stato di recente enucleato all’interno dell’Arma, consentendo di ampliare l’organico con “una forza di polizia ambientale senza precedenti per ampiezza e potenzialità, valorizzando anche il tratto comune che il Corpo forestale ha con l’Arma dei carabinieri, ovvero la presenza capillare sul territorio”. Tale fusione consentirà maggiore prevenzione e contrasto ai reati contro l’ambiente.

 

Prossimità al cittadino

Nel corso della visita, aggiunge Carraro, il comandante Del Sette ha rimarcato “l’importanza della funzione quotidiana svolta dal Comando provinciale, specie dalle stazioni dei carabinieri, autentica espressione di prossimità delle istituzioni al cittadino esplicitata attraverso la costante azione di sostegno e vicinanza alla collettività anche e soprattutto nelle piccole comunità”. Soffermandosi infine sulle principali novità introdotte dal decreto di riordino delle forze di Polizia e delle forze armate, il comandante Del Sette ha evidenziato “le opportunità che il provvedimento prevede per la progressione di carriera di tutto il personale dipendente”.