15-05-2017 ore 12:37 | Cronaca - Crema
di Francesco Ferri

Crema. Museo civico e CremArena, in 5 anni sono raddoppiati gli eventi. Nel 2014 il salto di qualità. Biblioteca: oltre 120 mila accessi

Centro culturale sant’Agostino e biblioteca comunale Clara Gallini: due realtà in costante crescita. Questo quanto emerge dal report delle attività svolte dall’amministrazione Bonaldi nei cinque anni di mandato. Le manifestazioni al museo sono aumentate del 48%. Numeri in crescita anche per la biblioteca, con un incremento degli accessi e dei prestiti effettuati.

 

Le manifestazioni al sant’Agostino

In netto aumento le attività al centro culturale sant’Agostino. Gli eventi organizzati dall’assessorato sono passati da 35 nel 2012 a 134 nel 2016. In crescita le attività patrocinate dall’amministrazione, passate da 45 a 129. Incrementata in modo considerevole anche la partecipazione di pubblico alle iniziative. Dalle 8.160 presenze nel 2012 si è giunti a quota 47.442. Il salto di qualità è avvenuto nel 2014, con un aumento di oltre 17.000 presenze rispetto all’anno precedente. Gli eventi a CremArena sono cresciuti da 8 a 25. Particolarmente richieste le sale Pietro da Cemmo e Cremonesi. Gli incontri sono passati rispettivamente da 12 a 107 nella prima sala e da 35 a 117 nella seconda. Meno utilizzati invece i chiostri. Da 25 iniziative organizzate nel 2012 si è passati alle 14 del 2016, con un picco massimo di 44 eventi nel 2013.

 

I numeri della biblioteca

Numeri positivi e in costante crescita anche per la biblioteca. Gli iscritti sono aumentati di circa 1.000 unita, passando da 12.867 nel 2012 a 13.803 nel 2016. In costante incremento anche i prestiti; da 63.865 nel 2012 sono arrivati a quota 68.300 nel 2016. In crescita gli accessi annuali degli utenti. Da 81.245 persone si è passati a 120.560; l’incremento significativo è stato registrato nel 2014, con un aumento di circa 1.000 unità rispetto all’anno precedente. Sostanzialmente invariati gli incontri con gli autori, passati da 24 a 30. Le letture per i bambini sono aumentate; da 6 incontri nel 2012 si è passati a 20 nel 2016. In netta crescita infine il servizio archivistico e di assistenza alla ricerca, passato da 55 a 398.

 La redazione consiglia:

cultura - Arte
“Una donna che ha dedicato la vita alla ricerca e allo studio. Un’intellettuale libera e tenace. La sua ricerca è sempre stata guidata da una evidente tensione alla valorizzazione...