10-10-2017 ore 14:44 | Cronaca - Casale Cremasco
di Gianni Carrolli

Casale. Volontariato e impegno verso i più deboli: Alessandra Lucini Donna dell’anno

“Per l’impegno disinteressato, costante e appassionato profuso a favore dei cittadini più deboli della nostra comunità e per la massima disponibilità ad aiutare istituzioni e associazioni nell’organizzazione delle loro iniziative”, la giunta comunale di Casale Cremasco Vidolasco ha insignito Alessandra Lucini del titolo di Donna dell’anno 2017. Prima di lei hanno ricevuto il riconoscimento Elvia Ballaben in Merini (2014), Marcella Maffè (2015) e Carla Avogadri (2016).

 

Gli impegni e il volontariato

Settantacinquenne sposata con Luciano Arisi, la signora Lucini ha 2 figli. Diplomata infermiera, ha lavorato all’Ospedale Besta di Milano e poi in un istituto per anziani. Pensionata, dedica gran parte del suo tempo libero al volontariato e all’attività sociale. Immancabile nelle iniziative parrocchiali – dalla pulizia della chiesa ai lavori durante le sagre – presta servizio come educatrice al Grest e come operatrice al Centro di ascolto parrocchiale per il Gruppo caritativo. Due giorni a settimana assiste i residenti dell’Rsa di via Zurla durante il pranzo. Verrà premiata ufficialmente sabato 25 novembre alle 17 nella Sala consiliare di Casale, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza alle donne.