10-02-2018 ore 12:12 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

Crema. Danneggiamento e atti persecutori, denunciato un quarantanovenne di Bagnolo

Detenzione illegale di armi, danneggiamento aggravato e atti persecutori. Con queste accuse i carabinieri della stazione di Crema, insieme ai colleghi di Bagnolo Cremasco, hanno denunciato un uomo di 49 anni. Ieri sera una donna di 44 anni, residente in città, si trovava a bordo di un'auto guidata dal padre. Ad un tratto il lunotto della macchina è andato in frantumi.

 

La relazione sentimentale

Spaventati si sono subito recati al comando di via Macallè. Come spiega il maggiore Giancarlo Carraro, “la donna ha raccontato che da alcuni mesi aveva interrotto una relazione sentimentale con un quarantanovenne di Bagnolo. L'uomo non ha mai accettato di essere lasciato e che ultimamente la situazione era degenerata, tanto da costringerla a farsi accompagnare dal padre”.

 

Il sequestro delle armi

“Durante gli accertamenti – prosegue Carraro - il comandante della stazione, il maresciallo Carlo Selvaggi, ha constatato che la rottura del vetro era stata provocata da un'arma da fuoco. I militari di Bagnolo Cremasco si sono recati presso l'abitazione dell'uomo, che ha negato ogni responsabilità. Durante la perquisizione sono state trovate due pistole a gas ed una carabina ad aria compressa. Le armi, detenute illegalmente, sono state sequestrate e il quarantanovenne denunciato”.