08-11-2017 ore 12:11 | Cronaca - Norcia
di Diego Meis

Norcia. Il Rotary Crema salva le campane della concattedrale distrutta dal terremoto

Il Rotary Club di Crema restaura le campane della chiesa di santa Maria Argentea di Norcia, danneggiate dopo il terribile sisma dell’autunno 2016. Il recupero finanziato dal gruppo Arvedi di Cremona e promosso dal club cremasco è stato realizzato da Sabbadini campane, ditta bergamasca specializzata che ha provveduto alla completa riparazione dei bronzi, compresa la sostituzione delle apparecchiature elettroniche e la costruzione della torre campanaria provvisoria. Il service promosso dal Rotary cremasco nasce dall’idea del segretario Marcello Palmieri e dalla professionalità del vicepresidente Luigi Aschedamini, che con i soci Angelo Sacchi e Fabio Patrini hanno seguito la parte progettuale, logistica e legale necessaria a concretizzare l’iniziativa.

 

Le campane tornano a Norcia

Lo scorso 4 novembre la delegazione cremasca composta da Marco Cassinotti per la diocesi di Crema e Renato Crotti per il gruppo Arvedi ha riconsegnato le due campane maggiori al primo cittadino di Norcia Nicola Alemanno, in presenza dell’arcivescovo della diocesi di Spoleto-Norcia monsignor Renato Boccardo. Congratulazioni dal Ministro degli esteri Angelino Alfano, dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luciano Pizzetti, dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi e dal governatore del distretto Rotary 2050 Lorenza Dordoni.

Oggi al cinema