08-06-2017 ore 20:50 | Cronaca - Parma
di Angelo Tagliani

Parma. Sequestrati oltre 13 chili di hashish. In carcere una donna residente a Sergnano

Due arresti e 13,5 chilogrammi di hashish sequestrato, per un valore stimato di oltre 50.000 euro. Questo l’esito dell’operazione portata a termine nel pomeriggio di ieri dai carabinieri del nucleo investigativo di Parma. Un cittadino magrebino di 37 anni con precedenti specifici e una donna di 25 anni di origine bulgara e residente a Sergnano, sono accusati di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

 

La fuga contromano

Secondo i militari “i due raggiungevano Parma a bordo di due auto. La prima con il compito di controllare se lungo le arterie stradali vi fossero pattuglie e la seconda, con a bordo lo stupefacente, pronto a cambiare percorso in caso di pericolo”. Ieri verso le 18 hanno intercettato l’Opel Astra nera guidata dal magrebino, seguita a breve distanza dalla giovane donna. Subito dopo il casello di Parma, i carabinieri hanno bloccato la donna, mentre l’uomo “ha imboccato a tutta velocità contromano alcune strade cittadine”. L’inseguimento si è concluso in un campo, dove l’uomo ha tentato di fuggire a piedi.


La perquisizione e l’arresto

Nell’auto della giovane bulgara, una Peugeot 307, è stata trovata una borsa con 115 panetti di hashish da 1 etto ciascuno e circa 2 chili di hashish divisi in 200 ovuli. In tutto 13,5 chilogrammi di stupefacente del valore stimato di oltre 50.000 euro. Su disposizione del magistrato Fabrizio Pensa della Procura di Parma, l’uomo, domiciliato in provincia di Bergamo, è stato trasferito nel carcere di Parma, mentre la donna, residente a Sergnano, presso quello di Modena.