Furto di mobili a Crema, denunciate quattro persone. Refurtiva recuperata nel Lodigiano

Furto aggravato in concorso. Con questa accusa i carabinieri della stazione di Borghetto Lodigiano hanno denunciato quattro persone. Due sono ritenuti responsabili del furto di un tir carico di mobili e di migliaia di pezzi di cosmetici rubati due anni fa in un'azienda di logistica in provincia di Pavia. Il mezzo pesante, invece, è stato rubato in via Milano, a Crema, il mese scorso.

 

Le indagini

Grazie alla collaborazione degli agenti della polizia locale di Graffignana, i militari hanno trovato il tir, senza carico a Villanova del Sillaro. Le indagini hanno portato ad individuare gli autori dei furti: S.N. 36 anni di Massalengo e P.G., 27 anni di Cornegliano Laudense. Dopo averli pedinati a lungo, ieri mattina i carabinieri hanno individuato il capannone dove era stata nascosta la refurtiva: in via Angelo Manzoni, nella zona industriale di sant'Angelo Lodigiano.

 

La refurtiva

Durante la perquisizione è stato trovato il carico del tir, mobili dal valore complessivo di 75 mila euro, e i 10 mila pezzi di cosmetici rubati nel Pavese per altri 45 mila euro. Inoltre sono stati denunciati il proprietario del capannone - E.A., un egiziano di 32 anni - e l'utilizzatore dell'immobile, un italiano di 35 anni, B.G. Entrambi risiedono ad Ossago Lodigiano. Secondo gli inquirenti, "erano ben consapevoli della presenza della refurtiva".

Oggi al cinema