10-12-2012 ore 23:13 | Sport - Arti marziali
di Francesco Jacini

Offanengo. Oltre cento atleti presenti ai campionati italiani di Lotta Sambo, succulento antipasto degli Europei del 2013

Ieri mattina, presso il PalaCoim di Offanengo, si sono svolte le finali FILS (Federazione Italiana Lotta Sambo del campionato italiano) Lotta Sambo. L'incontro è stato organizzato dalla federazione in collaborazione con il Panathlon Crema e con il Moving Club Crema, associazione sportiva dove insegna questa dura disciplina di lotta il maestro Roberto Ferraris, presidente federale. L'evento è stato reso possibile anche grazie alla grande disponibilità offerta dall’amministrazione comunale di Offanengo per il tramite dell'assessore, Alessandro Capetti, la cui incessante opera svolta unita alla sua grande passione per lo sport ha consentito di far svolgere nell’impianto sportivo di via Tirone i campionati italiani.

Titoli mondiali
Gli incontri, cui hanno partecipato circa 100 atleti in rappresentanza di undici regioni, hanno mostrato un grande livello tecnico e la continua crescita di questa disciplina di arti marziali anche in Italia. Erano presenti in gara diversi atleti che hanno brillato ai recenti mondiali, fra cui la veronese Anna Righetti, campionessa del mondo ed europea juniores, e le milanesi Giulia Aragozzini e Miranda Giambelli, rispettivamente, campionessa del mondo juniores categoria + 56 kg, vice campionessa del mondo juniores 80 Kg. Le tre atlete hanno ricevuto delle targhe speciali da Ferraris come segno di riconoscenza della federazione per i prestigiosi successi internazionali.

Alla Lombardia il titolo regionale
La classifica per regioni ha visto primeggiare la Lombardia e l'ambito trofeo, conquistato sulle materassine, è stato consegnato da Fabiano Gerevini, presidente del Panathlon, a Silvia Marotta, presidente del Moving Club Crema, società organizzatrice dell'evento.
Tomasetti campione nei +90 kg
Molto combattuti i singoli incontri, che si sono decisi dopo duri scambi di colpi e conclusi con una spettacolare finale della categoria +90 kg che ha visto uno straordinario Ivan Tomasetti sconfiggere il granitico sambista di colore Josef Kindjock con una proiezione da manuale, che ha portato il suo punteggio ad uno schiacciante 12-0.

Aramaico e Raffi trionfatori
Nei 90 kg Leonid Aramaico, ha dato mostra di tutto il suo bagaglio tecnico, chiudendo vittorioso con un impietoso 12-0 su Paolo Meningi, protagonista di una buona finale. Entusiasmante la finale degli 82 kg, dove rispettando i pronostici ha dominato Lamberto Raffi, anche se ha dovuto sudare contro il sempreverde Adriano Peccini, combattente di grande esperienza e che non gli ha regalato nulla.

Entusiasmante finale
Molto bella anche la finale dei 74 kg. dove Christian Cocconi ha dovuto soccombere ad una dolorosa tecnica al tendine d'achille portata da Francesco Gardini e che l'ha costretto all'abbandono. Nei 62 kg un brillante Andrea Lobono ha quasi passeggiato contro un pur bravo Davide Oliani, ma che nulla ha potuto contro la tecnica di leva al gomito, con la quale Lobono aveva già superato le semifinali.



I titoli femminili
Combattute le finali femminili, anche se - nei + 56 kg. - Miranda Giambelli si è un po' risparmiata dopo il successo mondiale e ha avuto la meglio senza grossi sforzi sulla sua compagna di squadra Giulia Aragozzini, anche lei attrice di una prestazione non ai massimi livelli; entrambe sono giustificate, visti i recentissimi sacrifici che sono stati premiati con risultati internazionali assoluti. Nella categoria -56 kg Dalila Pluchino ha portato sugli allori la regione Sicilia, a testimonianza del grande lavoro tecnico svolto in quella regione.

Gli Europei offanenghesi
Ora l'appuntamento è per il prossimo mese di maggio, le date sono ancora da decidere da dovrebbero essere intorno al 20, in occasione degli Europei di Sambo, che si disputeranno sempre a Offanengo, nella cornice di ‘Cremona città europea dello Sport’. Per gli europei sarà presente, oltre al sambo sportivo, anche la specialità di combat sambo che è una disciplina a contatto pieno, dove è previsto il knock out e nella quale i due avversari possono utilizzare, insieme alle tecniche di lotta, anche tecniche di pugno e di calcio.

I World Combat Games
Ricordiamo che gli Europei di sambo anticipano di qualche mese i World Combat Games, le "olimpiadi" degli sport di combattimento, che si disputeranno a San Pietroburgo dal 18 al 26 ottobre 2013. Il sambo a Crema è praticato sotto la direzione tecnica del maesto Roberto Ferraris presso l'asd Moving Club, centro di arti marziali dove si praticano anche karate, judo, kung fu shaolin e taichichuan.

Classifica delle Regioni
Lombardia 95 punti; Veneto 41; Lazio 23; Sicilia 11; Friuli 10; Toscana 5.

Campionati femminili
Categoria 56 kg: 1) Dalila Pluchino (Ragusa), 2) Ioanna Facsanu (Roma). Categoria, oltre i 56 kg: 1) Miranda Giambelli (Ciniselo Balsamo), 2) Giulia Aragozzini (Ciniselo Balsamo), 3) Giada Closo (Milano).

Campionati maschili
Categoria 62 kg: 1) Andrea Leobono (Milano); 2) Davide Oliani (Mantova); 3) Romiti Andrea (Suzzara). Categoria 68 kg: 1) Enrico Falsirollo (Verona); 2) Gian Luca Brun (Verona); 3) Stefano Barlascini (Varese). Categoria 74 kg: 1) Francesco Gardini (Verona); 2) Cristian Cocconi (Suzzara); 3) Alessandro Truzio (Roma). Categoria 82 kg: 1) Raffi Lamberto (Roma); 2) Adriano Peccini (Gallarate); 3) Eugenio Sturniolon (Livorno). Categoria 90 kg: 1) Leonid Aramaico (Monza); 2) Paolo Meningi (Verona). Categoria oltre i 90 kg: 1) Ivan Tomasetti (Pordenone); 2) Josef Kindjock (Varese); 3) Angelo Ghidini (Pavia).
Ultime Notizie
Nessuna notizia presente